iStock-612269120.jpg

Gestione dell'Impatto

Procedura di gestione dell'impatto socio ambientale

 

Per noi l’impatto socio ambientale è parte fondamentale della Mission, quindi intendiamo stabilire come metterci in condizione di misurarlo al meglio. 

Il presente documento definisce le modalità che ci proponiamo di seguire.

 

Visto che la natura dell’attività svolta è finalizzata allo sviluppo di singoli e organizzazioni, aderendo al modello di azienda Benefit, risulta opportuno distinguere 

  1. l’impatto prodotto con le Operations 

  2. l’impatto generato con le donazioni

 

Per quanto riguarda gli stakeholder, si considerano rilevanti i seguenti:

  • i clienti

  • i collaboratori

  • i partner e/o fornitori

  • le organizzazioni destinatarie delle donazioni in natura o in denaro

 

Impatto delle Operations

 

Misurazione 

Per la valutazione sintetica dell’impatto socio ambientale si adotta lo strumento B Impact Assessment, gestito da B Lab. Per una misurazione più accurata riguardo a specifici obiettivi socio ambientali ci si avvale dell’inserimento di informazioni precise all’interno del Registro Socio Ambientale.

La misurazione del livello di soddisfazione dei diversi stakeholder viene effettuata tramite appositi questionari.

 

Monitoraggio

La misurazione viene ripetuta, a cura del responsabile dell’impatto, con cadenza almeno annuale. Vengono conservati i fogli elettronici con i report di ogni misurazione e gli indicatori principali (punteggio complessivo e parziali per area d’impatto) vengono riportati in uno storico sul Registro Socio Ambientale.

Sempre a cadenza annuale vengono raccolti i questionari di soddisfazione dei diversi stakeholder, producendo anche in questo caso tabelle di comparazione storica.

I risultati del monitoraggio vengono esaminati dall’Assemblea dei Soci con cadenza almeno annuale.

 

Analisi dei risultati

Il responsabile dell’impatto analizza i risultati emersi dalla valutazione d’impatto (BIA) e dai questionari sottoposti ai diversi stakeholder. Nel caso in cui i risultati ottenuti riguardo una specifica domanda di un questionario a una categoria di stakeholder siano insoddisfacenti (inferiori alle aspettative o agli obiettivi), o per il valore medio, oppure per la larga dispersione attorno a un valore medio che sarebbe di per sè soddisfacente, il Responsabile dell’impatto individua e mette in pratica azioni per raccogliere un feedback supplementare più approfondito.

 

Miglioramento

Il responsabile dell’impatto, sulla base dell’analisi dei dati ricevuti, cura almeno una volta all’anno la redazione di una proposta di Piano di Miglioramento d’impatto, avvalendosi delle collaborazioni e consultazioni degli stakeholder che ritiene opportune. 

Il Piano di Miglioramento può contenere azioni che si propongono di migliorare sia indicatori sintetici per le diverse aree d’impatto, sia indicatori particolari relativi ai questionari di soddisfazione dei diversi stakeholder. Deve contenere anche gli obiettivi relativi agli indicatori, o in termini assoluti o in variazione percentuale, nonché le scadenze delle azioni previste e i relativi incarichi e responsabilità.

Viene sottoposto all’approvazione dell’Assemblea dei Soci. 

Il Responsabile dell’impatto ne cura poi la realizzazione, aggiornando l’Assemblea dei Soci sugli avanzamenti, nel rispetto degli accordi presi in merito.

La azioni decise ed il loro avanzamento sono riportati su appositi registri in formato elettronico, disponibili in visualizzazione per i componenti dell’Assemblea dei Soci.

 

Informazione agli stakeholder

Il presente documento, le serie storiche dei diversi indicatori, le relazioni d’impatto e dati riepilogativi riguardo ai risultati dei sondaggi nonché i piani di miglioramento sono pubblicati il più tempestivamente possibile sul sito aziendale, a cura del Responsabile dell’Impatto, a disposizione di chiunque voglia visualizzarli. In particolare gli stakeholder consultati vengono informati attivamente della disponibilità dei risultati del sondaggio cui hanno partecipato.


 

Impatto delle donazioni

 

Misurazione 

Ci proponiamo di supportare iniziative senza fine di lucro, con una particolare attenzione a quelle attive in ambito educativo, in due modi:

  • donazioni in denaro

  • attività svolte o beni ceduti a titolo gratuito

Per la prima categoria la misurazione consiste nel conteggiare i valori donati nell’arco dell’anno. 

Per la seconda categoria si misurano, oltre agli indicatori base (ore di lavoro svolto pro-bono, comprensivo di progettazione e back-office)  il valore di mercato corrispondente alle attività svolte e/o ai beni ceduti, sempre nell’arco dell’anno .

 

Monitoraggio

Le misure vengono riportate sul Registro Socio Ambientale, calcolando e riportando anche l’incidenza sul fatturato. I dati vengono inseriti in tabelle storiche.

 

Analisi dei risultati

Il Responsabile dell’Impatto ha cura con cadenza almeno annuale di coordinare la raccolta e l’organizzazione di tali dati, nonché l’elaborazione degli indicatori sintetici utili per la caratterizzazione dell’impatto attraverso le donazioni, confrontati con i relativi obiettivi di periodo.

Anche in questo caso, devono essere inserite note giustificative dei casi in cui gli obiettivi non siano stati raggiunti.

 

Miglioramento

Il responsabile dell’impatto, sulla base dell’analisi dei dati ricevuti, evidenzia aree di possibile miglioramento e, in relazione a queste, cura almeno una volta all’anno la redazione di un documento con eventuali proposte di miglioramento. Il documento deve contenere gli obiettivi relativi agli indicatori, o in termini assoluti o in variazione percentuale, nonché le scadenze delle azioni previste e i relativi incarichi e responsabilità.

Tale documento dovrà ricevere l’approvazione da parte dell’assemblea dei Soci.