520538447.jpg

L'unica Terra che abbiamo

La sfida altissima che ci attende è quella di trasformare il peso equivalente delle nostre emissioni da quello di un elefante a quello di un krill entro e non oltre 10 anni. Il tempo è un fattore chiave  per poter contrastare i cambiamenti climatici già in atto.

Ci sono due numeri da sapere quando si parla di cambiamento climatico: il primo è 51 miliardi, il secondo è 0.

Cinquantuno miliardi è il numero di tonnellate di gas serra che vengono emesse nell’atmosfera su base annua nel mondo; sebbene tale cifra possa aumentare o diminuire leggermente da un anno all’altro, di solito cresce.

Zero è il numero a cui dobbiamo mirare.

Per fermare il riscaldamento globale ed evitare effetti peggiori del cambiamento climatico, che saranno molto gravi, gli esseri umani devono gestire in modo sostenibile gli ecosistemi e smettere di rilasciare gas serra nell’atmosfera. Non c’è praticamente attività della vita moderna (coltivare, fabbricare e spostarsi da un luogo all’altro) che non implichi l’emissione di gas serra. Se non ci saranno altri cambiamenti il mondo continuerà a produrre gas serra, il riscaldamento globale continuerà a peggiorare e l’impatto sugli esseri umani sarà con ogni probabilità catastrofico.

Oggi tutto questo è semplicemente un improrogabile imperativo etico: dobbiamo agire!

Come disse Lewis Gordon “Il cambiamento climatico è l'Everest di tutti i problemi, la più grande sfida dell'umanità.” Per noi i benchmark climatici, come le vette più alte, esistono solo per essere superati!